• l'angolo del vitigno,  vitigni

    L’Angolo del Vitigno: ep. #17 – La Malvasia Bianca di Candia: un vitigno italiano che racconta la storia e la cultura del vino

    La Malvasia Bianca di Candia è un vitigno a bacca bianca che fa parte della grande famiglia delle Malvasie, diffuse in tutto il Mediterraneo. Il suo nome deriva da Monemvasia, una cittadina greca dell’isola di Creta, da cui i Veneziani esportavano vini dolci conosciuti come Malvasia. In questo articolo vedremo la storia, le caratteristiche, le zone di produzione, le denominazioni di origine, i vini e gli abbinamenti di questo vitigno. Storia La Malvasia Bianca di Candia ha origini antiche e incerte. Si ritiene che sia stata introdotta in Italia dai Veneziani nel XIII secolo, insieme ad altre varietà di Malvasia provenienti dalla Grecia. Il nome Candia deriva dal latino Candia,…

  • Cultura enologica,  Etichette,  Qualità

    La legislazione vinicola: come leggere le etichette e conoscere le indicazioni geografiche, di qualità e di stile

    Il vino è una bevanda antica e apprezzata in tutto il mondo, ma anche soggetta a regole precise che ne tutelano la qualità, la provenienza e la tipicità. In questo articolo vedremo come devono essere composte le etichette dei vini, quali sono le indicazioni geografiche che ne identificano l’origine, quali sono le indicazioni di qualità e di stile che ne descrivono le caratteristiche e come consumare il vino in modo sicuro e responsabile. Le etichette dei vini Le etichette dei vini sono il biglietto da visita di ogni bottiglia e contengono informazioni importanti per il consumatore. Le etichette devono rispettare le norme stabilite dalla legislazione vinicola dell’Unione Europea e da quella dei…

  • Cultura enologica,  geografia,  l'angolo del vitigno,  vitigni

    L’Angolo del Vitigno: ep. #16 – La Schiava: un vitigno autoctono italiano dalle molte sfaccettature

    Se sei un appassionato di vino o semplicemente vuoi scoprire qualcosa di nuovo e interessante, questo articolo potrebbe fare proprio per te. Ti parlerò di un gruppo di vitigni autoctoni italiani che forse non conosci, ma che meritano la tua attenzione: la Schiava. La Schiava è un vitigno a bacca nera che dà origine a vini leggeri, freschi e fruttati, ideali per accompagnare i piatti tipici della cucina alpina e tirolese. Ma la Schiava non è solo questo: è anche una famiglia di varietà diverse tra loro, con una storia antica e misteriosa, una grande versatilità e una personalità unica. In questo articolo scoprirai le origini, le caratteristiche, le zone…

  • Cultura enologica,  Qualità,  servizio,  vino

    Come servire il vino: consigli pratici per apprezzarlo al meglio

    Il servizio del vino è un'arte che richiede attenzione a diversi fattori come la temperatura, il tipo di bicchiere, l'apertura della bottiglia e la decantazione. Servire il vino alla giusta temperatura permette di apprezzare a pieno le sue caratteristiche aromatiche e gustative. Il tipo di bicchiere influisce sulla percezione degli aromi e dei sapori del vino, mentre un'apertura corretta della bottiglia e una buona decantazione valorizzano le sue qualità organolettiche. Ricordiamo che non tutti i vini sono uguali, quindi ogni tipo necessita di accorgimenti specifici.

  • Cultura enologica,  l'angolo del vitigno,  viticoltura,  vitigni

    L’Angolo del Vitigno: ep. #15 – Incrocio Bruni 54: un vitigno marchigiano dal fascino internazionale

    Se siete appassionati di vino e di viticoltura, probabilmente avrete sentito parlare dell’Incrocio Bruni 54, un vitigno a bacca bianca che nasce dall’unione di due varietà famose e apprezzate in tutto il mondo: il Sauvignon e il Verdicchio. Ma come è nato questo vitigno? Quali sono le sue caratteristiche distintive? In quali zone si coltiva e quali vini produce? E soprattutto, come si abbina con il cibo? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande, scoprendo insieme la storia, le peculiarità e i segreti di questo vitigno autoctono italiano, che esprime al meglio il territorio marchigiano e il suo patrimonio enologico. La storia dell’Incrocio Bruni 54 L’Incrocio Bruni 54…

  • Chiarifica,  Materiali,  Tecnologia,  vino

    La Chiarifica dei Vini

    Questa settimana esploriamo uno dei tanti aspetti tecnici della produzione del vino, e cioè la chiarifica. Un aspetto molto importante perché la maggior parte delle persone quando bevono un vino si aspettano che questo sia perfettamente limpido, a meno che non rientri in una particolare categoria per cui la torbidità è voluta, che sia per questioni tecnologiche, di tradizione oppure organolettiche. La chiarifica dei vini è una pratica enologica che consiste nell’eliminare le sostanze in sospensione che rendono il vino torbido e instabile. Queste sostanze, chiamate colloidi, possono essere di natura proteica, polifenolica, tartarica o microbiologica e possono influire negativamente sulle caratteristiche organolettiche del vino. La chiarifica dei vini ha…

  • Cultura enologica,  l'angolo del vitigno,  viticoltura,  vitigni

    L’Angolo del Vitigno: ep. #14 – Il Sagrantino: un vitigno autoctono italiano dal fascino antico

    Il Sagrantino è un vitigno a bacca nera che cresce nelle colline dell’Umbria, una regione del centro Italia nota per la sua ricchezza storica, artistica e gastronomica. Il Sagrantino è il protagonista di uno dei vini rossi più pregiati e apprezzati del panorama enologico nazionale e internazionale: il Montefalco Sagrantino DOCG, un vino di grande struttura, intensità e longevità, che si declina in due versioni, secca e passita. Ma qual è la storia di questo vitigno? Quali sono le sue caratteristiche ampelografiche? Quali sono le zone di vocazione e le denominazioni di origine collegate? Quali sono le caratteristiche organolettiche dei vini che ne derivano? Quali sono gli stili di produzione…

  • Conservazione,  Tecnologia

    Investire in Vino: Una Breve Guida per Principianti

    Il vino è una delle bevande più antiche e apprezzate al mondo, ma talvolta può rappresentare anche una forma di investimento alternativa che può offrire rendimenti interessanti e consente di diversificare ulteriormente il proprio portafoglio. Ma come funziona l’investimento in vino e quali sono i fattori da considerare? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande, fornendo alcune indicazioni pratiche per chi vuole avvicinarsi a questo settore. Cos’è l’investimento in vino? L’investimento in vino è una cosa molto semplice: consiste nell’acquistare bottiglie di vino pregiato con l’intento di rivenderle in futuro a un prezzo superiore, ottenendo così un guadagno. Si tratta di un investimento a medio-lungo termine, che richiede…

  • Cultura enologica,  l'angolo del vitigno,  vitigni

    L’Angolo del Vitigno: ep. #13 – Pignolo: Un Tesoro Nascosto dell’Enologia Italiana

    Nuova settimana, nuovo vitigno. L’appuntamento di quest’oggi è dedicato ad una varietà autoctona molto famosa ed apprezzata, almeno nella regione friulana, ma che è stata ad un passo dall’estinzione: Il Pignolo. Il Pignolo, o Pignûl in lingua friulana, è un vitigno autoctono a bacca nera, tipico del Friuli-Venezia Giulia. Questo vitigno antico, le cui prime notizie risalgono al 1300-1400, è un vero e proprio tesoro nascosto dell’enologia italiana. Storia del Pignolo La storia del Pignolo è segnata da dolore e sofferenza per via dei numerosi attacchi di oidio e di fillossera, a causa della quale ha rischiato l’estinzione. Le prime testimonianze risalgono al periodo intorno al 1300-1400, nella zona di Rosazzo, dove era coltivato.…